Federico Borsari (vivente)

Opere per Organo

Roberto Marini

Organo del Duomo di San Lorenzo ad Abano Terme

 

CD doppio Fugatto FUG 062

 

Un nuovo prezioso cofanetto si viene ad aggiungere alla mia collezione. Questo mi è particolarmente caro visto che si tratta di un gentilissimo omaggio del Compositore che mi onora di lunga amicizia. Il contenuto è distribuito su due CD e riguarda alcune delle opere per organo di Federico Borsari interpretate da Roberto Marini che le ha registrate nell’ottobre 2015.

La presentazione al pubblico a Roma è avvenuta lunedì 23 ottobre 2017 alle ore 16.30 presso la chiesa anglicana di San Paolo dentro le Mura a via Nazionale. Alla consolle dell’organo Mascioni ivi presente lo stesso Roberto Marini alla presenza dell’Autore; alle 17.30 è seguita la presentazione di un CD di Marco Lo Muscio per l’esecuzione di Kevin Bowyer.

Ma torniamo al nostro doppio CD. Il primo CD contiene un’Improvvisazione trascritta dallo stesso Autore nel 2013, la Lullaby del 2010, la Fantasia del 1995 sul primo modo a trasposizione limitata come da Olivier Messiaen e per finire Cinque Pezzi Liturgici scritti fra il 1990 e il 1995 (Veni Creator Spiritus, Dies Irae, Ave Maria di Lourdes, Adeste Fideles, variazioni sull’Inno di San Paolo della Croce).

Il secondo CD contiene l’imponente Finale sul Veni Creator del 2014, l’Introitus sul codice ‘Morse’ del 1996 e la raccolta elle Chiese Dimenticate (1999) Sette brani in memoria di antiche chiese di Ovada (Sant’Ambrogio, San Bartolomeo, Sant’Antonio, San Michele, San Bernardino, San Martino, San Sebastiano).

Lo stile dell’Autore è decisamente moderno, con una serrata cromaticità e un’incessante dinamica ben rese dall’Interprete che ‘entra’ nei brani con decisione e proprietà di esecuzione sfruttando appieno i numerosi registri dell’organo Tamburini-Bonato del Duomo di San Lorenzo ad Abano Terme. L’ascolto è piacevole e scorre senza difficoltà anche per le orecchie più ostiche a stili moderni e a dissonanze più o meno marcate che contraddistinguono tutti i brani.

L’effetto complessivo è sbalorditivo e mostra come l’Autore sia un compositore di alto livello, così com’è anche un musicologo, organologo e critico musicale di indubbia competenza (basta seguire il suo sito http://www.lapaginadellorgano.it/ attivo dal 1996).

La registrazione è stata effettuata dal mago delle incisioni per organo Federico Savio ed è stupefacente soprattutto nei FF ma anche nelle infinite sfumature dei registri utilizzati dall’Interprete. Il cofanetto si completa con un esauriente libretto con testo in Italiano ed in Inglese completo delle foto dell’Autore e dell’Interprete ma manca la foto dell’organo (peraltro facilmente disponibile in rete).

In conclusione si tratta di un cofanetto particolarmente interessante che riuscirà a piacere a tutti gli appassionati d’organo anche quelli non particolarmente interessati alla musica moderna.

Ottobre 2017

 

Graziano Fronzuto

Commenti

commenti